Yale ha annunciato il lancio del suo portafoglio di carrelli robotizzati

Risultato di oltre un decennio di attività di ricerca e sviluppo nelle soluzioni automatizzate, Yale ha annunciato il lancio del suo portafoglio di carrelli robotizzati: il commissionatore per prelievi a basso livello MO25, il trattore MO50-70T e il controbilanciato MC10-15 con tecnologia Balyo. Le considerazioni alla base dello sviluppo dell’offerta di carrelli robotizzati hanno riguardato l’esigenza di fornire ai clienti soluzioni di automazione versatili e accessibili poiché l’automazione su larga scala non è un’alternativa valida per le operazioni di alcuni clienti a causa della natura mutevole, della varietà delle attività da svolgere e dei requisiti delle applicazioni. Tuttavia, vi sono piccole operazioni ripetitive che potrebbero essere automatizzate per sgravarne la forza lavoro esistente e dedicarla a mansioni di più alto valore.

Alla base di queste realizzazioni vi è la tecnologia di spicco nella navigazione geolocalizzata di Balyo, che permette ai carrelli robotizzati Yale di distinguersi.

Dopo essersi consultati con i suoi clienti, Yale ha constatato che una delle principali problematiche correlate all’introduzione della robotica nei magazzini e nelle linee di produzione consisteva nell’installazione di infrastrutture dedicate. Collaborando con Balyo, l’azienda è stata così in grado di realizzare una gamma di carrelli che utilizzano le esistenti caratteristiche strutturali degli ambienti di lavoro al fine di generare proprie mappe che consentono loro di navigare e individuare autonomamente la propria posizione in tempo reale. Le soluzioni sono interamente interconnesse con gli ambienti operativi del cliente e possono essere facilmente e rapidamente integrate nei processi produttivi in atto. Le soluzioni robotizzate Yale sono completamente scalabili, dai singoli carrelli sino alle grandi flotte da dedicare idealmente a qualsiasi applicazione. Fino a quando continueranno le tendenze di sviluppo dell’Industria 4.0, la gamma di carrelli robotizzati può aprire le porte all’automazione a molti che non la tenevano in considerazione per altre interazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.