Una pasta a basso impatto ambientale, questa è la Mission 2020, ossia l’obiettivo che Barilla ha decretato di voler raggiungere quest’anno. Per farlo ha deciso di cambiare il “mezzo” che consente alla sua famosa pasta, simbolo dell’Italia anche oltre confine, di raggiungere le tavole dei clienti: stop ai tir, sì ai treni.

Meno 4000 tir, solo treni: l’accordo con GTS

Subito prima di fine 2019 è stata ufficializzata la commessa affidata a GTS, Gruppo che si occupa di trasporto ferroviario, con sede a Bari, proprio da parte del Gruppo Barilla.

La scelta di affidarsi al trasporto intermodale è dovuta a diversi aspetti, tutti legati alla sostenibilità, economica ed ambientale, del trasporto della merce in Italia ed in Europa.

photo credit: jesse1dog Poisonous ! via photopin (license)

LEGGI ANCHE Retailer: come affrontare la crescita delle vendite online

Proprio l’aspetto ambientale ha assunto un peso sempre maggiore e molte grandi aziende, come Barilla, si stanno attrezzando per una graduale decarbonizzazione dei loro processi: GTS prenderà in carico la pasta che oggi viaggia su pneumatico, coprendo in particolare il traffico italiano e verso la Germania.

In totale i mezzi pesanti che Barilla manderà in pensione sono 4mila, che si traducono in svariate migliaia di tonnellate di CO2 risparmiate.

LEGGI ANCHE Tra Torino, Verona e Bari i camion viaggiano sul treno: è lotta alla CO2

Trasporto su rotaia mercato in espansione

Proprio la questione ambientale sta fornendo un assist al trasporto ferroviario. GTS, già nel 2018, ha calcolato che ben 101,7 milioni di kg di CO2 non siano stati emessi grazie al passaggio dai camion ai treni del Gruppo barese.

Un vero e proprio trend di conversione sta spingendo molte aziende a rivolgersi sempre più a soluzioni intermodali, abbandonando il solo viaggio su gomma. 

GTS riporta, da par suo, una crescita della domanda nei confronti della disponibilità del trasporto ferroviario, motivo per cui la società sta investendo per ampliare il proprio materiale rotabile: tra i progetti in via di attuazione vi sono la formazione di un nuovo treno dedicato al trasporto merci tra Parma e la Germania e la presa in carico di un company train per un importante compagnia di navigazione presso il porto di Genova.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.