È di un’azienda bolognese la sperimentazione che porta il Machine Learning nel modello logistico di gestione dell’ultimo miglio.

Con la digitalizzazione arrivano nuovi strumenti di gestione degli ordini e delle consegne: dallo storico dei dati si possono elaborare previsioni sui problemi più frequenti, identificare chiaramente gli ordini e le loro destinazioni, nonché rendere più efficace la consegna riducendo resi e viaggi a vuoto.

Box photo created by freepik – www.freepik.com
Leggi anche:
Last mile sotto pressione: come fare tesoro dell’esperienza passata

 

La sperimentazione Shipmatic

É iniziata la sperimentazione di Shipmatic, azienda di logistica per e-commerce, per integrare il Machine Learning all’interno del proprio modello logistico e ottimizzare il servizio delle consegne dell’ultimo miglio.

Si tratta di un nuovo progetto all’avanguardia che sottolinea l’imprinting profondamente informatico dell’azienda bolognese, che già qualche tempo fa aveva avviato una versione beta della verifica automatica dell’indirizzo di destinazione.

 

Leggi anche:
Logistica ultimo miglio: fattore critico di successo dell’eCommerce

La chiave è nell’algoritmo

Frutto dell’elaborazione di un algoritmo proprietario in grado di definire la veridicità dell’indirizzo di destinazione, la versione beta è divenuta a tutti gli effetti parte integrante del parco servizi Shipmatic di cui possono beneficiare tutti i clienti.

Nella nuova sperimentazione l’azienda logistica si è spinta oltre, sfruttando tutte le possibilità e le funzionalità fornite dal Machine Learning per ottimizzare i processi delle consegne dell’ultimo miglio.

People photo created by pressfoto – www.freepik.com
Leggi anche:
Consegne ‘flessibili’, il nuovo standard per la clientela millenial

 

Un’esperienza d’acquisto coinvolgente

L’obiettivo di questa novità sarà quello di garantire un’esperienza d’acquisto coinvolgente e diretta che lavora in sincronia con la clientela finale e ne soddisfa a pieno le aspettative, oltre a ridurre gli errori di consegna e la percentuale di giacenze all’interno dei magazzini dei corrieri.

La logica di Machine Learning, grazie allo storico delle spedizioni effettuate, ci permette di identificare gli ordini con maggiore probabilità di problemi di consegna, così da poter intervenire a priori contattando telefonicamente il destinatario e confermare la veridicità dell’indirizzo, oltre e chiedere la conferma della presenza della persona al momento del ritiro.Shipmatic, CEO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.