Dal primo gennaio 2022 è attiva una sorpresa positiva per quanti lavorano nel comparto logistica: è stato infatti rafforzato il fondo di assistenza sanitaria dedicato agli addetti al settore, con diverse novità.

Il nuovo Piano Sanitario Sanilog, che è erogato in base all’iscrizione all’omonima associazione di settore, prevede un piano sanitario integrativo ora completato nell’offerta grazie all’accordo raggiunto con le compagnie assicurative.

 

Leggi anche:
Sicurezza in magazzino con la calzatura giusta

 

Una copertura sanitaria nuova

Le novità più importanti del nuovo Piano Sanitario Sanilog riguardano la copertura di nuove prestazioni per lenti occhiali e a contatto e implantologia dentale, l’aumento dei massimali tra cui quello del pacchetto maternità e l’ampliamento della tipologia di esami nell’alta specializzazione.

La nuova copertura sanitaria, attiva dal 1° gennaio 2022, consentirà agli iscritti al Fondo di beneficiare di un’offerta sanitaria più completa e, allo stesso tempo, di affrontare le spese per la propria salute potendo contare su maggiori risorse a disposizione.

Tali importanti risultati sono il frutto del lavoro di confronto tra gli organi collegiali di Sanilog e UniSalute e Aig-Odontonetwork, le compagnie assicurative che per il fondo erogano rispettivamente le prestazioni sanitarie e assistenziali e quelle odontoiatriche.

 

Leggi anche:
Crescono i budget per la sicurezza IT: è ‘colpa’ del lavoro da remoto

 

Chi può accedervi 

Il fondo integrativo Sanilog del Servizio Sanitario Nazionale è rivolto al personale dipendente del settore cui si applica il contratto collettivo nazionale del lavoro logistica, trasporto merci e spedizione.

Istituito nel 2011 per volontà delle organizzazioni sindacali e di quelle datoriali, Fondo Sanilog conta oggi circa 210.000 iscritti del settore trasporti, logistica e spedizione (+21% sul 2020), per un totale di oltre 8.000 aziende aderenti (circa +8% sul 2020).