Trenta milioni possono bastare: questa la cifra in euro che FedEx Express, la principale società di spedizioni espresse al mondo, che ha in Francia il suo hub aeroportuale per l’Europa, ha annunciato di voler investire nell’arco dei prossimi due anni fiscali.

Fulcro dell’operazione è l’ammodernamento e potenziamento dell’infrastruttura aeroportuale di Parigi-Charles de Gaulle, ma sono diversi gli interventi in svariate altre città transalpine.

FedEx: 20 mln di euro per l’hub Parigi-Charles de Gaulle

La Francia e, con essa, l’aeroporto della capitale, è un pilastro dell’infrastruttura logistica di FedEx Express. L’hub parigino di Parigi-Charles de Gaulle è infatti il centro aeroportuale che serve l’intero continente europeo per le spedizioni gestite dalla controllata di FedEx Corporation.

Durante “Choose France”, summit che si è tenuto nei giorni scorsi, è stata la stessa dirigenza della società di spedizioni internazionali a calare l’asso: 20 milioni di euro saranno spesi negli anni fiscali 2020 e 2022 per potenziare l’hub di Parigi.

Il centro logistico FedEx nei pressi dell’aeroporto Charles de Gaulle, scelto già da tempo per gestire il traffico continentale (basti pensare che FedEx opera in Francia da 35 anni, contando 9.000 addetti in tutto il Paese), avrà dunque una nuova struttura dedicata alle spedizioni pesanti e vedrà ammodernare le apparecchiature di rampa.

Il progetto di fare dell’hub Parigi-Charles de Gaulle uno dei centri più avanzati al mondo è iniziato nel 2016 e prevede il raggiungimento dell’operatività entro quest’anno: sono 200 in totale i milioni di euro investiti in immobilizzazioni, con un contratto di locazione trentennale. 

photo credit: Drewski2112 FedEx N101FE via photopin (license)

LEGGI ANCHE Cargo aereo europeo: solo in tre a fare il 55% del traffico

Una ristrutturazione su scala nazionale

Ci sono però altri 10 milioni di euro in ballo, che FedEx Express intende spendere per le altre infrastrutture presente sul suolo francese. 

Dopo i 31 milioni destinati da TNT Express, sua controllata dal 2016, all’inaugurazione, nel 2017, di tre filiali di spicco situate nell’area di Parigi, in posizioni strategiche per le infrastrutture aeree e su strada, la Casa madre ha adesso intenzione di rivolgersi alle altre città della Francia nelle quali ha sedi.

Nel biennio fiscale 2020-2021 saranno modernizzate le strutture e le attrezzature in tutto il Paese, in particolare con l’apertura di nuove filiali nei pressi di Tolosa e l’aggiornamento dei sistemi di smistamento pacchi a Lille e Valence.

photo credit: Bill Wilt BoneYard | Victorville via photopin (license)

LEGGI ANCHE Consegna ultimo miglio in Cina: DHL lancia i droni

In arrivo anche 30 nuovi velivoli ATR

FedEx intrattiene inoltre un rapporto di lunga data con ATR per la fornitura di aeromobili. Nell’ambito della strategia di modernizzazione della flotta aziendale, nel 2017 FedEx ha raggiunto un accordo con la società franco-italiana per l’acquisto di 30 velivoli ATR 72-600F, con la possibilità di aggiungere fino a 20 ATR 72-600F in più.

La consegna del primo velivolo, assemblato a Tolosa, è prevista per il 2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.