L’eCommerce, passando da metodologia di vendita in parallelo a predominante, si è guadagnato uno status permanente nelle modalità di acquisto; contemporaneamente, avere un negozio online si traduce in dati, profilature clienti e informazioni sulle abitudini di spesa dei clienti che permettono alle aziende di focalizzare meglio il proprio business e la propria offerta.

Gli stessi dati raccolti sono una preziosa merce di scambio. Dunque, l’eCommerce rappresenta la punta di un iceberg, di una vera e propria industria digitale delle informazioni.

Questo cambio di paradigma, tante volte citato, costringe le aziende ad adattare la propria struttura e la propria strategia, puntando verso l’omnicanalità.

Business photo created by senivpetro – www.freepik.com
Leggi anche:
Sistemi di smistamento: essere produttivi per l’eCommerce. Per te un eBook gratuito

 

Il boost dell’eCommerce

Non c’è dubbio che il futuro del retail e della distribuzione possa appoggiarsi solo sull’omnicanalità. Nel 2021 la contrattazione di spazi logistici destinati al commercio online è raddoppiata rispetto al 2019, il che risponde alle esigenze di settori come quelli alimentare e dei prodotti medici e parafarmaceutici, le cui vendite sono aumentate del doppio, se non di 5 volte.

 

Leggi anche:
L’evoluzione della movimentazione: omnichannel e omni-vettore

 

La trasformazione del magazzino

Il magazzino tradizionale non è in grado di reggere in modo competitivo a questa onda d’urto fatta di ordini a ciclo continuo, in volumi mai visti prima e da smistare in tutto il globo terraqueo.

I sistemi intralogistici tradizionali sono pensati per evadere in tempi ragionevoli un numero, sì, elevato di articoli, ma dello stesso tipo. Al di là dei sistemi di picking, è soprattutto lo smistamento che è affidato ad operatori fisici, dunque è svolto manualmente.

Con l’eCommerce questo non regge di fronte alla richiesta di velocità estrema e di precisione, dunque è necessario passare a sistemi automatizzati da innestare inizialmente sul preesistente ecosistema di magazzino.

 

Leggi anche:
Il boom dell’eCommerce spinge l’automazione nei magazzini

 

Non solo magazzino

A trasformarsi non è solo immagazzino: quest’ultimo, per evitare colli di bottiglia, deve ottimizzarsi nel suo rapporto con il carico e scarico dei mezzi alle baie, nonché con il loro arrivo e partenza.

Per questo i sistemi digitalizzati di controllo del magazzino sono ideali, in quanto i dati e le programmazioni possono essere condivisi ed integrati con quelli degli operatori dei servizi di trasporto.

Lavorare in ottica digitalizzata favorisce quella sistemica tra aziende diverse o tra comparti della stessa azienda: solo una perfetta coordinazione tra le parti può garantire il livello di efficienza necessario per restare a galla sull’onda dell’eCommerce.