Un nuovo collegamento firmato Geodis volerà tra Amsterdam, Londra, Chicago e Hong Kong, coprendo anche la rotta Cina-Europa durante la stagione di picco.

Per l’azienda si tratta di un ampliamento dei propri servizi AirDirect tra Europa, Stati Uniti e Asia: l’aeromobile, un A330-300, proprietario sarà il primo a portare il logo GEODIS e decollerà a settembre. 

Leggi anche:
Carburanti sostenibili per il trasporto marittimo, gli obiettivi DHL al 2030

 

Più spazio in stiva per il traffico aereo

Marie-Christine Lombard, Presidente del Consiglio di Amministrazione di GEODIS, ha dichiarato: «Con la pressione costante sulla capacità di trasporto aereo, vogliamo garantire una disponibilità di spazio più sostenibile per il trasporto aereo per i nostri clienti ed è per questo che abbiamo deciso di investire nel nostro primo velivolo dedicato. Il nostro obiettivo è quello di trovare soluzioni affidabili per rendere sicure le supply chain dei nostri clienti, che sono di cruciale importanza per l’espansione delle loro attività commerciali». 

 

Leggi anche:
Fedespedi Economic Outlook: porti e cargo aereo in ripresa

 

Il programma GEODIS AirDirect globale

L’aereo cargo, acquisito da Geodis con leasing pluriennale, sarà integrato nel programma GEODIS AirDirect globale. Inizialmente, l’aeromobile volerà tre volte a settimana tra Amsterdam/Londra e Chicago (AMS/STN-ORD) e opererà una rotazione settimanale che collegherà Amsterdam e Hong Kong (AMS-HKG). La società offre l’intera gamma di prodotti per il trasporto aereo (GEODIS AirFast, AirSave ed AirFlex) sui voli Air Direct. 

L’aeromobile consentirà anche l’opportunità e la flessibilità di operare voli dedicati con piena capacità per i propri clienti quando necessario. 

«Il nostro servizio AirDirect ha operato ad oggi oltre 650 voli charter tra Asia, Europa, Nord America e America Latina al fine di assicurare la capacità per le spedizioni dei nostri clienti in tutto il mondo. L’esperienza maturata grazie a queste attività ci ha fatto prendere la decisione di operare con un velivolo di proprietà. Ciò ci permetterà di offrire ai nostri clienti una programmazione dei voli affidabile, sotto il nostro controllo operativo, e li aiuterà a superare i significativi limiti logistici che il mercato impone loro attualmente», ha dichiarato Eric Martin-Neuville, Vicepresidente esecutivo di Freight Forwarding di GEODIS. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.