FedEx Corp., che detiene una delle più grandi compagnie aeree cargo del mondo, si è posta l’obiettivo ambizioso di raggiungere zero emissioni a livello globale entro il 2040.

Tre le aree chiave sulle quali FedEx sta investendo più di 2 miliardi di dollari: l’elettrificazione dei veicoli, l’energia sostenibile e la carbon sequestration.

Nel progetto vi sono anche 100 milioni di dollari destinati all’Università di Yale per realizzare un Centro dedicato alla ‘cattura’ del carbonio naturale, accelerando la ricerca sui metodi di ‘sequestro’ del carbonio su larga scala, con un focus iniziale sulla compensazione delle emissioni di gas serra equivalenti alle attuali emissioni delle compagnie aeree.

«Abbiamo la responsabilità di intraprendere azioni coraggiose nell’affrontare le sfide climatiche», ha affermato Frederick W. Smith, Presidente e CEO di FedEx Corp. «Questo obiettivo si basa sul nostro impegno di lunga data per la sostenibilità in tutte le nostre soluzioni a lungo termine».

photo credit: Bill Wilt BoneYard | Victorville via photopin (license)
Leggi anche:
FedEx Express: 30 milioni di euro in 2 anni per le infrastrutture francesi

 

Solo veicoli elettrici nelle flotte FedEx

Il piano di FedEx prevede che, entro il 2040, l’intera flotta di ritiro e consegna dei pacchi sarà costituita da veicoli elettrici a emissioni zero. 

Ciò sarà realizzato attraverso programmi graduali per sostituire i veicoli esistenti: ad esempio, entro il 2025, il 50% degli acquisti globali di veicoli FedEx Express sarà elettrico, salendo al 100% di tutti gli acquisti entro il 2030.

Credit: @FedEx

Sostenibilità per i clienti

Altro capitolo arriverà dalla collaborazione con i clienti: FedEx lavorerà con essi per offrire sostenibilità end-to-end alle loro catene di approvvigionamento attraverso offerte di spedizione a impatto zero e soluzioni di imballaggio sostenibili.

 

Leggi anche:
Amazon Air, la flotta aerea vuole competere con FedEx ed UPS

 

Combustibili sostenibili e rinnovamento degli aerei 

FedEx investirà in combustibili alternativi per ridurre le emissioni sia di aeromobili, sia di veicoli.

Inoltre si baserà su iniziative di successo, come FedEx Fuel Sense, progettate per ridurre il consumo di carburante nei suoi aerei. 

Dal 2012, i programmi FedEx Fuel Sense e Aircraft Modernization hanno risparmiato 1,43 miliardi di galloni di carburante per aerei ed evitato oltre 13,5 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica (CO2).

Leggi anche:
iPhone 12, la strategia Apple, UPS e FedEx per il lancio

 

100 mln di dollari per lo Yale Center for Natural Carbon Capture

I finanziamenti FedEx aiuteranno a istituire lo Yale Center for Natural Carbon Capture per sostenere la ricerca applicata sulle soluzioni di sequestro del carbonio naturale.

Il percorso verso la sostenibilità richiede nuove strategie per rimuovere e immagazzinare il carbonio in eccesso sulla Terra. Lo YaleCenter for Natural Carbon Capture catalizzerà la ricerca interdisciplinare tra le scienze naturali e l’ingegneria nel tentativo di accelerare questo lavoro.

I ricercatori del centro svilupperanno metodi che si basano su sistemi naturali di stoccaggio del carbonio, inclusi gli ecosistemi biologici e il ciclo geologico del carbonio, migliorando, ove possibile, quanto velocemente il carbonio può essere assorbito, quanto può essere contenuto e per quanto tempo può essere immagazzinato. Attraverso questi sforzi, gli scienziati di Yale mirano a creare un portafoglio di strategie di rimozione del carbonio che abbiano un impatto su scala globale.

Basandosi sui successi iniziali nel settore dell’aviazione, il centro amplierà la sua portata per affrontare ulteriori fonti globali di emissioni, pubblicando e condividendo i suoi risultati in modo che le imprese, le industrie e i governi possano trarre vantaggio dal lavoro che accelererà l’adozione e l’implementazione del carbonio naturale catturare strategie in tutto il mondo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.