Il mondo del lavoro, già di per sé complesso per i giovani in generale, rappresenta una vera e propria sfida per quanti sono portatori di una forma di disabilità. La cosiddetta ‘diversità’ o ‘diversa abilità’ rappresenta ancora uno scoglio difficile da superare a causa di un mix di inadeguatezza delle mentalità di chi offre il lavoro, dei percorsi di inserimento e formazione e, materialmente, delle strutture stesse.

Nel mondo della logistica è degno di nota il progetto RED, ‘Responsabilità e Diversitàche è stato sviluppato da Fiege Logistics, AIPD Mantova (Associazione Italiana Persone Down) e ‘La Sfida’ di Mantova, che ha portato all’inserimento di un gruppo di lavoratori con disabilità nell’organico dello stabilimento.

Leggi anche:
Gel disinfettante nelle scuole: servizi logistici sinonimo di responsabilità sociale

 

RED, un primo bilancio a un anno

Lanciato in fase sperimentale nella seconda metà del 2020, il progetto RED può fare un primo bilancio di quanto fatto.

Teatro d’azione è stato l’hub di Nogarole Rocca, in provincia di Verona, che si connota per altro come uno dei più avanzati in Italia per le tecnologie impiegate e che conta 1600 lavoratori.

Il progetto ha riguardato un vero e proprio percorso graduale verso l’autonomia e l’inclusione socio-lavorativa delle persone coinvolte, 11 in tutto, portatrici di disabilità.

Leggi anche:
Progetto ‘bee my future’ per una maggior responsabilità sociale

 

Un percorso multidisciplinare

 
Il progetto di inserimento lavorativo RED, curato da un team multidisciplinare, dedicato alla formazione e alla supervisione dei lavoratori nell’inserimento in azienda, si è contraddistinto per i seguenti aspetti: 

Progettazione: FIEGE, insieme alle Associazioni, ha valutato le competenze delle persone coinvolte e ha assegnato loro le mansioni più idonee all’interno dei processi aziendali.

Logistica: ai lavoratori coinvolti FIEGE ha messo a disposizione un servizio bus navetta gratuito dalla stazione di Mantova allo stabilimento di Nogarole, grazie anche al supporto dell’azienda di trasporti di Mantova APAM;

Formazione: con il supporto di un team di psicologi, pedagogisti ed educatori professionali sono state organizzate per i colleghi e i Manager coinvolti oltre 80 ore di formazione incentrate sui temi della disabilità, dell’inclusione e della crescita personale e professionale di persone con disabilità nel contesto aziendale.

Leggi anche:
ALSEA, corsi di logistica nell’alternanza scuola-lavoro

 

La presentazione del progetto

Il 24 giugno scorso il progetto di inclusione lavorativa  RED è stato presentato ufficialmente: L’evento è stato introdotto dai saluti in video collegamento della Ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, dal benvenuto di Marcello Casalini, Site Manager FIEGE Logistics HUB Nogarole Rocca e Beatrice Mondoni, HR Director FIEGE Logistics HUB Nogarole Rocca, e a cui hanno partecipato: il Sindaco di Nogarole Rocca Luca Trentini, Adriana Nepote, Assessore all’Innovazione, all’Università e Ricerca del Comune di Mantova, Daniele Trevenzoli, Presidente APAM Mantova, Alberto Birolini, Managing Director FIEGE Logistics Italia, Riccardo Bonfà, referente AIPD Mantova e La Sfida e Nicola Cenzato, RED Supervisor.

Leggi anche:
Giovane, maschio e decisamente istruito

 

Fiege, AIPD e La Sfida, i commenti

Alberto Birolini, Managing Director FIEGE Logistics Italia ha dichiarato: 

«Questo progetto è nato dalla volontà di proseguire nel nostro percorso di Corporate Social Responsibility. Ma è stato soprattutto una grande occasione per contribuire concretamente a promuovere un ambiente di lavoro etico, orientato all’integrazione e all’inclusione. Siamo per questo orgogliosi di aver potuto realizzare RED e ringraziamo in particolare i professionisti di AIPD Mantova e dell’Associazione La Sfida che ci hanno aiutato a renderlo concreto oltre ovviamente ai colleghi che hanno ideato e portato avanti questo progetto con tanta passione. In futuro ci piacerebbe replicare questa iniziativa anche in altri siti da noi gestiti in Italia».

Norma Rondini, Presidente AIPD Mantova ha commentato: 

«Il progetto Red finalmente apre la strada ad un modo innovativo di affrontare gli inserimenti lavorativi per le persone fragili. Aipd Mantova è lieta che alcuni dei ragazzi che segue da anni nel loro percorso di autodeterminazione, possano finalmente aver trovato un’azienda, che con molta sensibilità e tenacia, si sia messa in gioco sia economicamente che operativamente all’interno dell’organizzazione del sistema aziendale per creare un percorso lavorativo inclusivo, mirato al benessere del lavoratore con disabilità, ma anche al coinvolgimento ed interazione degli altri lavoratori all’interno delle “buone prassi” di accoglienza, collaborazione e miglioramento del sistema di qualità lavorativa.Ci auguriamo che questo possa diventare un esempio da seguire in tutte le realtà lavorative affinché sia effettivamente garantito alle persone fragili che ne sentano la necessità, il diritto al lavoro». 

Donatella Bertelli, Presidente Associazione la Sfida ha dichiarato: 

«L’associazione LA SFIDA nasce a Mantova per iniziativa di genitori di figli adulti con disabilità differenti, consapevoli che vadano accompagnati e sostenuti verso l’emancipazione dal nucleo famigliare di origine. Obiettivo da perseguire attraverso percorsi di autonomia, anche economica e non più assistenziale, tramite reali situazioni di inclusione lavorativa. 

Abbiamo aderito con convinzione a questo progetto innovativo che, per la prima volta, mette in campo un intenso impegno formativo da parte di tutti gli attori coinvolti». 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.