Un passo avanti per la sicurezza marittima in una tratta del Nord Europa: la rotta è quella che passa sul mare di Stadhavet, costeggiando la penisola di Stad, considerata una delle più pericolose della Scandinavia, e la soluzione è un tunnel.

La notizia è che, infatti, l’amministrazione costiera norvegese ha ricevuto il via libera dal ministero dei Trasporti per iniziare i lavori di costruzione del primo tunnel navale al mondo.

 

Leggi anche:
Disincagliata la Ever Given: il blocco del Canale di Suez è costato 400 mln…

 

Un tunnel navale, una soluzione unica

Lo Stad Ship Tunnel taglierà al di sotto della terraferma l’omonima penisola di Stad, consentendo così ad imbarcazioni con larghezza sino a 25 metri di evitare l’insidioso periplo.

Si tratta di un progetto unico al mondo, che costerà, secondo le stime del governo norvegese, 330 milioni di euro, per una durata dei lavori di circa  anni.

Leggi anche:
La ‘guerra’ dei container: sanzioni per false dichiarazioni in stiva

 

Un investimento in sicurezza navale

Il tunnel, scavato per quasi due chilometri nella roccia in corrispondenza del punto più stretto della penisola di Stad, sarà una soluzione innovativa rispetto alla classico soluzione di un canale.

Sono anni che la Norvegia rimugina su questo progetto, che è stato ritenuto infine il più conveniente.

L’iniziativa, con gli studi di fattibilità e l’esproprio dei terreni, è ufficialmente iniziata nel 2017 e, se tutto va secondo i piani, il tunnel sarà completato entro il 2025 o il 2026.

 

Leggi anche:
Intermodalità vs autotrasporto: 2021 anno forte per i container su rotaia

 

Droni per il soccorso marittimo

Altra notizia è che il Consiglio dei Ministri norvegese ha approvato un contratto di acquisto pubblico di tecnologia per il salvataggio in mare, facente parte dell’Integal Innovation Program iSAR for Maritime Rescue, per un valore di 19 milioni di euro.

Il programma è mirato all’uso di droni nei servizi di soccorso marittimo, ma sonderà anche modi per combattere l’inquinamento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.