Green Pallet: dal legno alla plastica

L’obbiettivo di creare un’economia circolare, ossia un processo che permetta di minimizzare gli sprechi, si sta sviluppando sempre più tra le aziende. Infatti, molti settori stanno muovendosi verso una riformulazione delle strategie aziendali che tenga conto della sostenibilità ambientale.

Tra queste aziende individuiamo Bayer Italia la quale ha intrapreso una rivoluzione nella sua rete distributiva per migliorare la sostenibilità e prestare più attenzione al riciclo. Questa rivoluzione non riguarda esclusivamente Bayer ma tutti gli attori della sua supply chain. L’azienda, infatti, richiede ai suoi partner determinati standard ambientali e sociali.

Tra le innovazioni principali introdotte da Bayer nel campo della sostenibilità troviamo il Green Pallet del quale vi avevamo raccontato qualche tempo fa (notizia disponibile al seguente link). L’idea iniziale si è, ora, evoluta con la sostituzione dei ‘vecchi’ pallet in legno con nuovi pallet capaci di durare più a lungo con performance migliori ed un costo minore.

Questi pallet sono composti completamente da materiale poliaccoppiato riciclato ottimo, quindi, sia a livello economico che ambientale. Uno di questi nuovi pallet in plastica sono in grado di sostituire circa 10 pallet in legno, grazie alla maggiore durabilità.

La plastica viene considerata oggi giorno come il principale nemico del pianeta, ma grazie alle nuove tecnologie questi materiale può essere completamente riciclato e riutilizzato come materia prima in molti ambiti. I materiali poliaccoppiati sono altamente usati nell’industria alimentare come imballaggio, classico esempio il “Tetra Pak”.

L’introduzione di questi nuovi pallet è stata sostenuta da Simpool, un’innovativa start-up che offre consulenza, innovazione e soluzioni sostenibili nella condivisione di imballaggi terziari riciclabili e riutilizzabili, con l’obiettivo di riprogrammare e riorganizzare la propria Supply Chain secondo le logiche e i vantaggi dell’economia circolare.

I Green Pallet hanno diverse caratteristiche più favorevoli rispetto ai classici pallet in legno. Infatti risultano lavabili e ignifughi, molto più igienici in quanto non sono affetti da batteri, insetti e non vengono danneggiati se lasciati all’aperto a lungo. I Green Pallet risultano anche più leggeri e quindi più maneggevoli, ma allo stesso tempo più robusti, permettendo cosi di essere impilati uno sopra l’altro riducendo lo spazio necessario e i costi associati.

I GreenPallet possono essere, ulteriormente, migliorati con l’introduzione di tecnologie di trasmissione in modo tale che ogni pallet sia in grado di fornire alcune informazioni quali la temperatura e l’umidità, ma anche la geo-localizzazione dei prodotti durante il trasporto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.